La tecnica del Thetahealing®: che cos’è e perchè ci piace

In foto: Luca Lamberti e Vianna Stibal, che ha riportato in auge la tecnica. 

Il ThetaHealing® è (tra tutte le discipline olistiche che conosco), una delle tecniche che sento più mia.

Di natura sono un perfezionista, mi pongo mille domande su ogni cosa e voglio sempre avere il quadro preciso e dettagliato di una situazione. Il Thetahealing soddisfa questa mia necessità, fornendo risposte precise a qualsiasi dubbio. Ed è una tecnica che per essere utilizzata non richiede prerequisiti o conoscenze del mondo olistico e spirituale. Richiede essenzialmente una mente aperta e il credere che esista una Energia Universale(che possiamo anche chiamare Creatore) che può cambiare/creare ogni situazione. Come già detto in altre occasioni,

il ThetaHealing evolve insieme alle esperienze degli studenti.

È per questo che l’unica necessità che richiede questa disciplina è lo studio costante e la pratica. Non basta conoscere i principi che ne sono alla base, seppur ovviamente fondamentali, ma bisogna spingersi oltre, sforzarsi di digerire anche i concetti più difficili che cozzano con le nostre convinzioni.

Si diventa bravi quando si ha il coraggio e la capacità di non ignorare i propri demoni interiori ma di abbracciarli e lavorarci insieme per risolverli, soprattutto i più ostici, che forse, in certi momenti potranno anche farti odiare il tuo insegnante con tutte le forze che hai.

Non mi soffermerò qui nello specifico sulle pratiche del ThetaHealing, perché potete trovare tutto sul sito ufficiale www.thetahealing.it, vi accennerò solo pochi dati importanti.
Il ThetaHealing è un pilastro olistico dei nostri tempi, si pratica in oltre 30 paesi e possiamo dire che almeno 1 milione di persone nel mondo ha avuto direttamente esperienza di esso, come cliente o come praticante.

Ma a cosa è dovuto il successo del ThetaHealing?

Mi è stato chiesto tantissime volte in questi anni, e rispondo con la mia esperienza personale.
I due punti di forza del Thetahealing sono:

  • la tecnica del “lavoro sulle credenze”, che permette di lavorare, in maniera rapida ed efficace, sulle nostre credenze limitanti a TUTTI i livelli che compongono il nostro essere (e quindi non, come altre tecniche, solo sul subconscio o sulle vite passate). Quindi, con il ThetaHealing possiamo virtualmente riprogrammarci su qualsiasi aspetto di noi stessi o della nostra vita (bello no!?). E la riprogrammazione di noi stessi genera sensazioni nuove, sentimenti e pensieri diversi, che producono miglioramenti sostanziali del nostro stato emotivo, fisico e relazionale.
  • Il secondo punto, il principale, è che nel ThetaHealing viene utilizzata l'Energia Creatrice di Tutto Ciò che È. Questa è la vera Sorgente Universale alla base di tutto. È essa stessa alla base anche di altri tipi di energie (a volte inopportunamente definite “universali”). Questo punto crea ogni tanto qualche diatriba tra operatori; questo perché alcuni operatori olistici hanno esperienza da anni con altri tipi di energia (sciamanica, angelica, pranica,...) e ne sono, giustamente, entusiasti (grazie anche ai risultati ottenuti); in realtà, solo chi sperimenta in prima persona l'energia del Creatore può capire la differenza, e poi eventualmente decidere quale tecnica voglia utilizzare.

Va anche detto che il ThetaHealing non è l’unica tecnica o l’unico modo per connettersi con il Creatore; esistono altre tecniche e modalità che insegnano come farlo. Ma, ripeto, cercate di capire prima di che energia si sta parlando quando vi approcciate ad una tecnica. Nel ThetaHealing® si parla del Creatore di Tutto ciò che È, e per tutto si intende tutto.

Esistono altri (tanti) tipi di energie, e questo perché noi stessi siamo fatti di tanti livelli energetici, ognuno funzionale e specifico, ognuno con regole proprie. 

Questo mi ha creato un po’ di confusione agli inizi. É stato necessario per me informarmi e formarmi adeguatamente per districarmi in questo mondo (all’epoca nuovo per me) fatto di così tanti tipi di energie dentro e fuori di noi.

Quindi, ho utilizzato l’Energia del Creatore per conoscere le altre attraverso di essa (d’altronde non è l’energia che crea tutto!?). In questo modo ho avuto la possibilità di crescere, capire e discernere sempre meglio nell’intricato mondo olistico e spirituale. 

Queste esperienze mi hanno permesso di incontrare in giro per il mondo persone davvero fantastiche e dotate, di confrontarmi con loro ed approfondire ulteriormente le mie conoscenze. Qualunque sarà la mia strada futura, io sarò sempre grato al Creatore e al Thetahealing® per avermi permesso di capire chi siamo e come funzioniamo.

Questo però non è arrivato da sé, ho dovuto studiare a fondo e praticare, con impegno costante.
Con il Thetahealing i temi affrontati sono tantissimi e in continua evoluzione, le basi vengono date con i primi due corsi, il DNA Base e il DNA Avanzato, ma poi ci sono tanti altri approfondimenti su tematiche particolari che permettono di crescere ed evolvere sempre di più.

Mi piace definire il ThetaHealing come “aperto a tutti ma non per tutti”!!!

Dico questo perché è necessaria una grande capacità di mettersi in discussione e l’umiltà di non sentirsi mai arrivati. Anche perché dopo una prima infarinatura (i primi due corsi) arrivano corsi più avanzati, in cui il praticante è davvero costretto a mettersi in gioco, ed alcuni vanno in crisi proprio in quel momento, a volte anche senza rendersene conto…
Le teorie che si imparano vanno applicate con dedizione e praticate con una persistente apertura mentale.

Ora è il tuo turno!

Che ne dici, pronto anche tu a metterti in gioco?

Scopri le nostre Sessioni Private!

Insieme lavoreremo per liberarti di ciò che ti impedisce di godere appieno del tuo Ben-Essere, fisico ed interiore. Te lo meriti e ti spetta per diritto di nascita.

(Visited 54 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *