Perchè benedire il cibo e l’acqua che consumi?

L’espressione così inflazionata oggi “siamo Uno” non si riferisce soltanto alla connessione tra me, te e gli altri esseri umani. Ma anche a quella tra noi e qualsiasi altra forma di vita ed elemento naturale esistente.

Ogni singola forma di vita, senza eccezioni, risponde alle vibrazioni che ha intorno a se’.

In particolare, la risposta che il cibo e l’acqua ci danno influenza in modo cruciale la qualità della nostra vita e salute. Essa determina il livello di forza vitale che donano al nostro corpo, la digeribilità del cibo ed il nostro senso di appagamento.
Ma come facciamo ad influire su questi aspetti? Ed in che senso cibo e acqua “ci rispondono”?
Nonostante nella nostra cultura si dia poco spazio e credito a questo aspetto, ci sono abbastanza evidenze scientifiche oggi a dimostrare che:
  • il nostro stato emotivo,
  • l’attenzione che rivolgiamo a ciò che abbiamo nel piatto,
  • l’atteggiamento che abbiamo in quel momento e i pensieri che stiamo facendo,
trasformano chimicamente i nostri alimenti, caricandoli di vibrazioni positive e benefiche o, al contrario, distruggendone l’armonia e la forza vitale.

L’acqua, ad esempio, è stata oggetto di attento studio. Grazie al lavoro del grande Masaru Emoto, essa ha mostrato a tutto il mondo come si modifichi nella struttura e nella chimica a seconda delle parole, immagini, addirittura musiche e vibrazioni a cui veniva esposta.

Alcune immagini dei cristalli d’acqua fotografati da Emoto. L’acqua esposta a parole positive crea cristalli di una bellezza che lascia esterrefatti. Al contrario, parole come “ti odio”, “ti uccido” spaccano i cristalli che perdono armonia e struttura.

Lo stesso fenomeno si verifica con il cibo. Qui sotto i risultati del riso (in ordine) esposto alla parola “grazie”, alla parola “sei un’idiota”, e del riso che non ha mai ricevuto attenzione.

Questa bellissima sensibilità di ogni forma vivente fa si che con le nostre parole, pensieri, modi di essere e stati d’animo possiamo influenzare ciò che abbiamo intorno e quindi ciò di cui ci nutriamo.

Molte tecniche energetiche hanno strumenti per trasmettere vibrazioni positive, benedizioni ed energia d’amore e gratitudine a ciò di cui ci nutriamo. Ma gli stessi operatori del settore tuttavia nel tempo dimenticano che questa pratica quotidiana ha valore vitale. Ti invito quindi con il cuore a non privarti ulteriormente di questa forma di guarigione tanto semplice nella pratica quanto inestimabile nel valore.

Anche se non sei un operatore del settore, non avrai nessuna difficoltà ad esercitare con consapevolezza questo potere che ognuno di noi ha.
Ecco come fare.

  • #1 Prima di bere o di mangiare, prenditi qualche istante per prendere consapevolezza di quello che hai di fronte. Non addentare pensando ad altro o guardando la tv. Non bere mentre sei impegnato a fare altri mille pensieri.
  • #2 Qualsiasi cosa ci sia nel tuo piatto o nel tuo bicchiere sii consapevole che una forma di vita si è trasformata per cedere a te la sua energia vitale. Non è forse questo un atto d’amore inestimabile? La tua stessa vita ne dipende. Facendo tua questa consapevolezza, ti stai già regalando una forma di guarigione che corrobora l’anima ed il corpo. Tra il tuo corpo ed il cibo si crea l’armonia necessaria.
  • #3 Ringrazia. L’energia che scaturisce da te, da ogni cellula del tuo corpo quando sei immerso nella GRATITUDINE per il cibo e l’acqua che ti danno la possibilità di nutrirti, è un motore potente in grado di alterare la struttura chimica stessa del cibo ma anche di predisporre te stesso, mente e corpo, ad accogliere al meglio il nutrimento.

È il tuo turno!
Il nostro più grande augurio per te, è che tu faccia tesoro di queste importante aspetto della vita e lo integri nella tua quotidianità. Sarai tu stesso il testimone di come si modificherà il tuo rapporto non solo con il cibo e con l’acqua che consumi, ma anche con il tuo stesso corpo. 

Buona guarigione!

P.S.: guarda qui sotto altre immagini tratte dai libri dello scienziata Masaru Emoto.

Altri esempi di cristalli d’acqua che reagisce a parole positive e negative e alle preghiere le sono state rivolte.

Se vuoi immergerti nella lettura dei risultati scientifici che Emoto ci ha portato sull’acqua clicca qui!

(Visited 34 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *